info@stonescafe.it    059 773612 • 059 765373
Stones Cafè c/o Piscina di Vignola - via del Portello 1 - Vignola (Mo)
Grayson Capps

Grayson Capps  :: biografia

Nato e cresciuto in Alabama, Capps ci è tornato nel 2010 trasferendosi da Nashville dopo aver lasciato la sua casa di New Orleans in seguito all’uragano Katrina del 2007.

Ha scoperto la musica quando suo padre si sedeva con gli amici vicino a casa per ubriacarsi, raccontare storie e strimpellare la chitarra acustica. All’università di Tulane costituì due Gruppi che ebbero una qualche risonanza nazionale. Dopo la laurea iniziò, insieme ad amici, ad occupare abusivamente alcune case abbandonate nella periferia di New Orleans, rubando l’elettricità, facendosi l’orto e andando a suonare in giro per mettere insieme il poco denaro di cui avevano bisogno. Grayson racconta quelle esperienze in molte delle sue canzoni. In seguito ha passato più di dieci anni a New Orleans e pubblicato quattro album registrati in studio, acclamati dalla critica, che hanno rivelato le sue capacità come cantante, bluesman, rock star, filosofo e poeta. Ha anche scritto alcune della canzoni della colonna sonora, facendo una apparizione cammeo, per il film nominato ai Golden Globe nel 2004 Una canzone per Bobby Long (A Love Song for Bobby Long), con John Travolta e Scarlett Johansson. Il film è basato sul romanzo Off Magazine Street di Everett Capps, padre di Grayson. The Lost Cause Minstrels, pubblicato nel 2011, è il quinto album di Grayson Capps registrato in studio, dopo Rott ‘N’ Roll (2008), Stavin’ Chain (2007), Wail & Ride (2006), If You Knew My Mind (2005). Questi gli altri album: Live at The Paradiso (2009), registrato ad Amsterdam, la compilation A Love Song for Bobby Long (2005), dove è presente la canzone che ne dà il titolo, e Songbones (2007), un cd ad edizione limitata.

Ha inoltre scritto un racconto incluso nel libro Stories from the Blue Moon Cafe III (2004).

 

Goodmorning MamaMama’s Chores