info@stonescafe.it    059 773612 • 059 765373
Stones Cafè c/o Piscina di Vignola - via del Portello 1 - Vignola (Mo)
Shout Loud

Shout Loud  :: biografia

Ragionare sulle tendenze musicali degli anni ’80 senza ricordare brani come Shout, Woman in Chains, Sowing the Seeds of Love o Mad World, significa trascurare una parte importante ed essenziale di quel periodo storico-musicale, che, dietro l’etichetta “pop music”, ha saputo racchiudere, ed in parte nascondere, intarsi armonici e linee melodiche di grande profondità, eleganza e gusto. Una simile consapevolezza, arricchita da una filologica ricerca di specifiche sonorità e da una incessante cura dei dettagli, ha animato la tribute band reggiano-modenese di 5 elementi, la cui esperienza ultra-decennale ed il lungo elenco di collaborazioni con artisti della scena locale e nazionale rappresentano una solida garanzia. “Shout Loud” è dunque un progetto musicale ambizioso, nato ed organizzato intorno alla straordinaria sensibilità musicale di Francesco “Free” Savazza, voce solista, tastierista ed arrangiatore del gruppo (con un passato legato a band quali Ridillo, Cisco, Giacomo Voli). Al suo fianco, nella scomoda posizione di sezione ritmica, siedono Alessio “Uich” Lombardini, esperto batterista dotato di potenza e solida tecnica (Le Cotiche, progetto inedito Motherphonic), e Luca “Luke” Verri, bassista “cultore del groove” di lungo corso, come testimoniano i suoi progetti passati e recenti (Contatto, musical Mamma Mia e Jesus Christ Superstar). Le variegate trame chitarristiche sono affidate alle mani capaci di Giuseppe “Anvio” Anversa (diverse attività concertistiche tra cui la coverband Alterego), che accompagna ad un ampio curriculum musicale una fine ricerca nel campo delle tecniche e delle sonorità tipiche di quel periodo. Ultima qui solo in ordine di apparizione, l’indiscutibile qualità e versatilità canora di Federica Gasperoni, nota cantante reggiana, (solista e corista in diverse band elettriche e formazioni acustiche, tra le quali Andrea Mingardi e Rosso Blues Brothers Band, Good Vibes, con esperienze di musical e tv), impreziosisce il progetto con colori soul. In un personalissimo racconto musicale, gli “Shout Loud” propongono le maggiori hits dei Tears for Fears insieme a brani meno noti ma pur sempre incisivi e di sicuro impatto per il pubblico, accompagnato in un viaggio nel tempo alla riscoperta di tesori sonori ancora oggi attuali e di grande ispirazione. Roland Orzabal, leader dei Tears for Fears, non senza ironia tentò una definizione del proprio progetto: “in fondo la nostra è musica pop; ma, più spesso di quanto si pensi, il pop è una cosa seria”. Un concetto semplice che, meglio di lunghi ragionamenti, può descrivere anche il tributo proposto dagli “Shout Loud”, lasciando che sia la musica ad avere comunque l’ultima parola.

GOODMORNING MAMAMama’s Chores